La Commissione consiliare “Attività Produttive” incontra il direttore dell’ItalKali Calogero Schembri

La realizzazione dell’impianto per la produzione del solfato di potassio è stato l’ oggetto dei lavori della Commissione Consiliare “Attività produttive” presieduta da Calogero Lo Leggio. La commissione, composta da Rosario Marino, Orazio Guarraci, Salvatore Scozzari,  Arturo Ripepe, Pietro Giglione  e Roberto Gallo, ha incontrato il Direttore dell’Italkali di Realmonte Calogero Schembri, il quale ha illustrato la situazione di un nuovo impianto per la realizzazione nell’area industriale di Porto Empedocle. Schembri ha ricordato come il progetto per la realizzazione dell’impianto, ad oggi, non ha ricevuto tutte le necessarie autorizzazioni, nonostante la società abbia inoltrato da alcuni anni alle autorità competenti le richieste per l’autorizzazione alla sua costruzione. In particolare l’area individuata è quella dell’Asi di Porto Empedocle. L’impianto consentirà l’assunzione di circa 250 posti di lavoro più i posti legati all’indotto. Per il funzionamento dell’impianto la vicinanza al mare consente di utilizzare acqua mariana da dissalare. Parte di questa acqua potrà essere utilizzata per usi civili.

La Commissione ha evidenziato la necessità di promuovere tutte quelle iniziative affinché si possa realizzare un nuovo impianto di verticalizzazione della produzione di solfato di potassio, estratto dalla cainite, presente nella miniera di Realmonte.  Il Solfato di potassio viene utilizzato per la produzione di fertilizzanti agricoli di altissima qualità.

La Commissione valuta l’iniziativa dell’Italkali estremamente importante ai fini occupazionali. Prende atto dell’esclusività del sito di Realmente nel quale sono presenti riserve minerarie quasi uniche al mondo.  La Commissione ha deciso, quindi, di inviate i rappresentanti degli Enti istituzionali interessati, oltre le parti sociali, per definire l’iter autorizzativo e permettere l’inizio dei lavori.