Laboratorio di analisi a Menfi, il sindaco ricorre al Tar

Il laboratorio d’analisi di Menfi chiude e il primo cittadino ricorre al Tar. Dopo le ripetute e continue sollecitazioni del sindaco Michele Botta per mantenere in vita il laboratorio di analisi, oggi al Comune è arrivato solo un fax dall’assessorato regionale alla Sanità per comunicare la trasformazione del laboratorio in un punto prelievi, così come avvenuto in tutti i comuni siciliani che registravano anche più di centomila prelievi annui. “È una decisione politica che non tiene conto dell’economicità, efficacia ed efficienza di una struttura sanitaria pubblica importantissima sul territorio di Menfi che riusciva a coprire anche il fabbisogno dell’hinterland“ dice oggi il sindaco, che nei giorni scorsi, oltre ad essersi recato personalmente presso l’assessorato regionale alla Sanità, aveva interessato anche deputati regionali e nazionali, come Michele Cimino, Giuseppe Marinello e Leoluca Orlando.

“Ho già provveduto– spiega Botta – a nominare un legale amministrativista per impugnare davanti il Tar di Palermo il Ddg del 12-06-09 al fine di ottenere la sospensiva del provvedimento ravvisando da una prima lettura i presupposti di legge per poter intraprendere l’azione legale. Preciso che dopo aver consultato i legali e gli uffici di questo Comune, ad oggi, l’unica azione concretamente realizzabile è proprio il ricorso al Tar”. La decisione nasce soprattutto in considerazione del non pervenuto riscontro da parte dell’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo, che aveva promesso di rivedere la sua posizione dopo l’approfondita analisi dei dati forniti, una dettagliata relazione con i dati precisi e aggiornati sulle attività ordinarie e d’emergenza dell’unico laboratorio pubblico sul territorio menfitano, che fornisce supporto anche al Pte (Presidio territoriale d’emergenza). “Siamo solidali con la città – conclude il sindaco – e ribadiamo il nostro pieno sostegno a  tutte le iniziative che saranno intraprese per la difesa del nostro laboratorio d’analisi