Spoto (RC): “Controllare la situazione degli edifici scolastici in Provincia”

Il Consigliere provinciale  Nino Spoto  in qualità di Presidente della Commissione Consiliare “Vigilanza e Gestione Bilancio” ha stabilito di programmare delle sedute con all’O.d.G. le problematiche legate alla situazione degli edifici scolastici di competenza della Provincia Regionale di Agrigento.

Per il Presidente Spoto l’argomento riveste un’importanza fondamentale a poche settimane dall’inizio dell’anno scolastico 2009/10 sia per garantire un corretto e continuo svolgimento dell’attività didattica e soprattutto per la sicurezza dei nostri ragazzi.

Spoto ha proposto alla Commissione di invitare al più presto l’Assessore e il Dirigente del Settore per conoscere la situazione delle scuole in provincia di Agrigento e nell’occasione è tornato a criticare le scelte del Governo nazionale denunciando che mentre in tanti Paesi europei si è raddoppiato l’impegno economico e le risorse a vantaggio dell’istruzione la scelta del governo Berlusconi rischia di affondare la scuola italiana precludendo l’accesso all’istruzione alla maggioranza dei giovani e creando un futuro di ignoranza, di arretratezza e di ingiustizie sociali.

Spoto sostiene che bisogna bloccare i provvedimenti che vanificano il diritto allo studio come il DDL APREA che stabilisce che i presidi possono assumere direttamente, che prevede la cancellazione delle RSU dalle scuole, la precarizzazione del personale di ruolo e l’espulsione di migliaia di precari dalla scuola.

“Bisogna – dichiara  Spoto – fermare la devastazione della scuola pubblica e la cancellazione di moltissimi posti di lavoro e ripristinare i 10 miliardi di euro per la scuola, per l’Università pubblica e per la libera ricerca scientifica, per salvare, così, il nostro futuro”.