Agrigento, conclusa la colonia estiva

Si è conclusa oggi, alla presenza del’Assessore Giacomo Daina del Comune di Agrigento e dell’Assessore del Costantino Eballi del Comune di Porto Empedocle, la prima fase delle attività della colonia estiva, organizzata dal Distretto Socio-Sanitario d1 di cui Agrigento è Capofila.

A questo primo turno hanno partecipato 220 ragazzi, di età compresa fra i 6 ed i 14 anni, provenienti dai comuni di Agrigento, Aragona, Realmonte, S.Elisabetta, S.Angelo muxaro e Joppolo Giancaxio; mentre al secondo turno prenderanno parte un ugual numero di ragazzi, provenienti, questa volta, dai comuni di Favara, Porto Empedocle, Raffadali,  Siculiana e Comitini.

Si tratta del quarto anno che il Distretto organizza questo tipo di attività che si inquadra fra gli altri progetti che l’Ente promuove a favore di minori, anziani e diversamente abili. La durata della Colonia si estende per tutto il mese di agosto e coinvolge anche bambini diversamente abili, seguìti  da personale specializzato.

I bambini arrivano ogni mattina alle 10,30 alla sede della Colonia, che, quest’anno è presso il Lido Almilonga di Porto Empedocle, condotti dai pulman appositamente messi a disposizione e trascorrono la giornata, fra le varie attività di animazione, i bagni e il pranzo, compreso nell’organizzazione, fino alle 16:30, quando gli stessi pulman li riconducono a casa. Per tutto questo tempo sono sempre séguiti dal personale dell’organizzazione  in ragione di un assistente ogni 10 bambini, oltre ad alcuni supervisori e da rappresentanti dei vari Comuni.

“Si tratta di una iniziativa molto richiesta dalle famiglie – dice l’Assessore Daina – ed alla quale noi diamo molta importanza, curandone l’organizzazione nei dettagli e minitorandola per tutta la durata con molta attenzione. Costituisce un aiuto rilevante alle famiglie che con la chiusura delle scuole hanno difficoltà a tenere i bambini impegnati, durante il periodo estivo,  in attività sane e che ne promuovano la crescita. Infatti non bisogna dimenticare che, oltre che rappresentare un divertimento, la Colonia è una valida occasione di socializzazione fra bambini di diversa provenienza sia geografica che sociale: i ragazzi imparano a stare insieme positivamente, nel rispetto delle regole e dell’altro in genere”.