Crisi del comparto agricolo, Canicattì sarà sede del Servizio S.O.A.T.

A seguito della deliberazione consiliare del 26 marzo 2009, con la quale il consiglio comunale di Canicattì prendeva posizione circa la costituzione delle S.O.A.T. da parte del Dipartimento Infrastrutture dell’Assessorato Agricoltura della Regione Siciliana, venerdì 7 agosto la delegazione di Consiglieri comunali, nominata dal presidente del Consiglio Comunale, composta da Cilia, Licata, Palmeri, Cutaia e Marchese Ragona, recandosi in Palermo presso l’Assessorato Regionale Agricoltura ha incontrato il Dirigente Generale dott. Cosimo Gioia al fine di rappresentare e rassegnare la decisione del Consiglio in merito alla mancata assegnazione nella nostra città dell’ufficio a servizio delle imprese agricole, denominato S.O.A.T.
Al riguardo il dirigente generale, nel prendere atto delle richieste del Consiglio Comunale di Canicattì ha espresso la propria disponibilità a interloquire con il Consiglio e di essere particolarmente vicino al comparto agricolo. In tal senso ha rassicurato che Canicattì sarà sede del Servizio S.O.A.T.
L’incontro è stato particolarmente proficuo in quanto ha dato la possibilità alla delegazione di rappresentare la drammaticità in cui versa il settore agricolo della nostra città e del suo hinterland.
In tal senso, si è accennato all’esigenza di avere maggiori strutture al servizio dell’agricoltura (acqua, viabilità rurale, supporto alla produzione) e soprattutto alla difficoltà nel settore della commercializzazione dei prodotti.
Per tutte queste problematiche si è deciso di chiedere un incontro urgente all’ On assessore Michele Cimino al fine di rappresentare ulteriormente le difficoltà del mondo agricolo che si riflettono negativamente nell’economia della nostra zona.