Kazuo Ishiguro vince il premio letterario internazionale “Giuseppe Tomasi Di Lampedusa”

kazuo_IshiguroKazuo Ishiguro con l’opera “Notturni”(edito da Einaudi) è il vincitore della sesta edizione del Premio letterario internazionale “Giuseppe Tomasi di Lampedusa”, lo scrittore (nato a Nagasaki l’8 novembre del 1954 si è trasferito con la famiglia in Inghilterra nel 1960) domani alle ore 18,30 incontrerà la stampa presso il teatro di Palazzo Filangeri Cutò a Santa Margherita di Belìce, a seguire si terrà la cerimonia di consegna.

“Notturni. Cinque storie di musica e crepuscolo” – si legge nella motivazione della giuria – è scrittura crepuscolare, carica di melanconia, con sprazzi di virilità attraverso i quali l’autore, mosso da una pietas severa ed autentica, cerca di disincagliare le proprie creature dall’accidiosa frustrazione che portano dentro. Ishiguro, al di là delle sue origini, mostra anche con “Notturni” le radici di una formazione che coniuga echi dublinesi con la migliore letteratura angloamericana.

A condurre la serata, che inizierà alle ore 20,30, Alda D’Eusanio, il riconoscimento ad Ishiguro sarà consegnato da Enzo Garinei, ospite d’onore della sesta edizione del Premio letterario sarà Michele Guardì, mentre la direzione artistica è affidata a Rosy Abruzzo.

Alla cerimonia parteciperà anche la giuria del “Tomasi di Lampedusa”, presieduta da Gioacchino Lanza Tomasi, insieme al musicologo, Salvatore Silvano Nigro, Mercedes Monmany Molina De La Torre e Pasquale Hamel.