Emendamenti al bilancio, nota di Marchetta (MPA)

Riceviamo e pubblichiamo

Il Consiglio Comunale di Agrigento , ieri, ha ultimato la trattazione degli emendamenti al bilancio previsionale proposto dalla Giunta Municipale.
Con l’approvazione di questi la bozza presentata dalla G.M. è stata fortemente emendata , tenuto conto della data in cui il Consiglio Comunale ha potuto trattare il bilancio 2009 ( nel mese di Agosto a causa del notevole ritardo dell’Amministrazione Attiva comprovata dall’ennesima nomina di un commissario da parte delle regione), e viste le somme rimaste disponibili per le variazioni visti gli impegni già assunti dall’Amministrazione.
Ciò , anche grazie anche al contributo del gruppo consiliare del Movimento per l’Autonomia sia in sede di Commissione bilancio che autonomamente .
Infatti:
1) Si sono stanziati € 9.000,00 per l’acquisto di giochi per bambini da collocarsi nei vari spazi della città prelevando la somma da quanto il comune avrebbe speso in relazione al protocollo d’intesa con l’associazione I word;
2) Si sono stanziati € 90.000,00 per la messa in sicurezza degli edifici comunali prelevando la somma dalle spese per prestazioni servizi e spettacoli del teatro Pirandello;
3) Si sono stanziati € 90.000,00 per la messa in sicurezza degli istituti scolastici con particolare riferimento alle scuole materne prelevando tale somma a generiche somme di sussidarietà dovute ad organismi partecipati ( esempio ATO GE.S.A. AG 2);
4) Si sono stanziati € 30.000,00 per dare contenuto al capitolo obbligatorio per legge atto a coprire le quote inesigibili TIA ed € 25.000,00 da destinare ai servizi dovuti per legge degli immigrati minori non regolari e rifugiati , alla mensa della solidarietà e alla banca del latte per neonati prelevando tali somme da generici interventi di servizi del patrimonio;
5) Si è votato l’indirizzo d’impegnare € 15.000,00 per le strade interpoderali della frazione di Giardina Gallotti e Montaperto;
6) Si sono stanziati € 17.000,00 per l’acquisto di arredi,materiali ed attrezzature per sedi istituzionali del comune prelevando tale somma da spese di rappresentanza;
7) Si è incrementata di € 50.000,00 per integrazione salariale LSU prelevando tale somme in prevalenza da somme dovute per incarichi professionali alla luce di quanto rilevato dal collegio dei revisori così sintetizzabile “ dal bilancio non si evince il limite massimo della spesa annua come previsto dall’articolo 4 del regolamento deliberato dalla Giunta nel rispetto dell’articolo 46 della legge 133/08” assunto ribadito nelle osservazioni e suggerimenti “ l’organo di revisione … ritiene indispensabile allegare al bilancio un documento di programmazione delle collaborazioni autonome con la previsione del limite massimo di spesa”.
Ma fatto politicamente rilevante, a parere dello scrivente , è quanto deliberato contestualmente nel punto 4 su mia iniziativa, di impegnare il Dirigente Finanziario a monitorare le entrate che si prevedono relativamente a quelle derivanti dai proventi servizi cimiteriali ed ai proventi per permesso a costruire obbligando lo stesso , nel caso ravvisi scostamenti in meno, a proporre nei termini previsti per legge per l’approvazione della delibera di salvaguardia degli equilibri di bilancio le dovute variazioni e nel contempo bloccare gli impegni di spesa non obbligatori.
Perché questo ? Il bilancio 2009 presenta punti di debolezza temperati dagli emendamenti del Consiglio Comunale per quanto possibile.
L’indicatore sintetico di quanto sopra è che vi è uno squilibrio tra spese correnti ed entrate correnti con un differenziale negativo di € 4.658.095,23.
Sommando a tale somma le quote di capitale ammortamento mutui di € 2.666.404,77 si perviene ad un saldo da coprire di € 7.324.500,00.
Tale differenza viene coperta con il 75% dei contributi per permesso a costruire valutati in € 10.000.000,00 nel 2009 a fronte di un accertato nel mese di Luglio di € 4.800.000,00 circa e della previsione definitiva nel 2008 di € 7.900.000,00.
A ciò si aggiunga quanto previsto per i proventi per servizi cimiteriali che da € 45.000,00 del 2008 schizzano ad € 545.000,00 nel 2009.
Tali condotte di innalzare gli obiettivi di accertamento di maggiori entrate per coprire maggiori spese correnti possono produrre disavanzi dal momento che ammesso che le suddette entrate vengano accertate spesso come verificatosi in passato si trasformano in residui attivi ( crediti ) difficilmente esigibili.
Per scongiurare squilibri nell’esercizio 2009 si sono imposti da parte del Consiglio i suddetti atti di impegno al Dirigente Finanziario.
Quanto premesso il gruppo consiliare del Movimento per l’Autonomia giudica positivamente l’azione di correzione che il Consiglio ha posto alla bozza presentata dalla Giunta Municipale che forse anticipa un leale confronto sul risanamento finanziario del nostro ente non solo parolaio ma confortato da atti amministrativi conseguenti e coerenti.
Il Movimento per l’Autonomia dopo l’approvazione del bilancio e sino alla prossima delibera di salvaguardia degli equilibri di bilancio nei questions time che si succederanno chiederà rendiconto al Dirigente del monitoraggio sull’accertamento delle entrate al fine di verificarne la congruità prevista.
Il Movimento per l’Autonomia intende , altresì , impegnare il Consiglio in una discussione straordinaria sullo stato dei conti del comune sui servizi a domanda individuale che sono stati previsti con le seguenti entrate ed uscite, al fine di porre in essere , pur consapevoli del livello sociale di tali voci di spesa, ogni atto conseguente a rendere più redditivi questi per il nostro comune.