Realmonte, il resoconto del consiglio comunale

Sala-Consiliare-realmonteSi è tenuto, ieri sera, il Consiglio Comunale e a pesare molto sull’andamento dello stesso sono state le assenze: mancavano all’appello ben sei consiglieri comunali tre di minoranza e tre di maggioranza compreso il Presidente il dott. Giovanni Coco. Presenti per la Giunta Il Sindaco Ing. Giuseppe Farruggia, il Vice Sindaco Geom. Pietro Cappello e gli Assessori Salemi ed Arcuri.
Il più alto scranno dell’Assise Comunale è stato occupato dal Vice Presidente del Consiglio, l’Arch. Mariella Frumusa la quale, esperiti i preliminari di rito, ha dato la parola al Sindaco il quale ha reso nota ai Consiglieri presenti l’iniziativa provinciale finalizzata a fronteggiare l’emergenza data dalla prospettata chiusura dell’ospedale San Giovanni di Dio.
Il Vice Presidente, riprendendo la parola, ha invitato i presenti consiglieri e cittadini ad un minuto di raccoglimento per ricordare la recente e tragica scomparsa del Sig. Salvatore Guarragi e contestualmente tracciando un breve profilo dell’uomo per quanto ha rappresentato nell’ambito della comunità realmontese; il minuto di raccoglimento si è concluso con un lungo applauso.
In prosecuzione, il Presidente ha dato un ulteriore comunicazione ed ha fatto presente che a breve sarebbe stato convocato un ulteriore Consiglio Comunale per approvare il progetto della metanizzazione comunale; tutto ciò in ossequio ad una Circolare emessa dall’Assessorato Regionale all’Industria.
Nutrito l’Ordine del Giorno: ben nove punti; tra gli argomenti più importanti il Bilancio di previsione e due pratiche urbanistiche di rilievo: un Piano di Lottizzazione ed una Variante allo strumento urbanistico per avviare una attività produttiva.
Il Vice Presidente del Consiglio Frumusa, prima di mettere ai voti il Bilancio, ha dato la parola al Consigliere Pietro Puccio, per illustrare gli emendamenti proposti dal suo gruppo e, dopo un serrato dibattito tra i consiglieri e gli amministratori presenti, sono stati messi ai voti dell’Assise i detti emendamenti; essi sono stati bocciati con i voti della maggioranza. A questo punto è stato messo ai voti il Bilancio di previsione, che è stato approvato con i voti della sola maggioranza; a questo punto, su proposta del Consigliere di minoranza Pietro Puccio, il Vice Presidente ha messo ai voti l’immediata esecutività del Bilancio; stranamente il proponente ed il suo gruppo però hanno dato voto contrario e pertanto la proposta non è passata.
A questo punto si è allontanato il Consigliere Alfonso Burgio, il quale si è giustificato con i presenti facendo sapere che doveva allontanarsi dall’aula per ragioni familiari.
Proseguendo nei lavori, il Consiglio Comunale, ad unanimità dei presenti, ha approvato un Piano di Lottizzazione di un appezzamento di terreno sito in Località Canalotto.
A questo punto, avendo trattato 5 punti su 9, i tre Consiglieri di minoranza presenti hanno deciso di abbandonare l’aula facendo venir meno il numero legale. Visibile è stato il dispiacere di quei cittadini che aspettavano la trattazione degli altri punti e tra questi anche l’approvazione della variante urbanistica, utile a dare il via ad un impianto produttivo finalizzato alla stoccaggio ed imbottigliamento di olio, che invece dovrà ancora attendere insieme alle aspettative occupazionali connesse.
A questo punto il Vice presidente, dopo aver ringraziato gli Uffici per il lavoro svolto a sciolto l’Assise.