L’Assessore Arnone sui FAS: siamo vicini a una svolta

Assessore Provinciale Giuseppe ArnoneL’Assessore Provinciale Arnone dichiara:
finalmente sono chiari gli obiettivi del Movimento per l’autonomia a tutti i
meridionali e ai siciliani in particolare.
Grazie alle sollecitazioni del Presidente Lombardo e di tutti i Parlamentari
nazionali dell’Mpa nei confronti del Governo Berlusconi sono stati sbloccati
dal Cipe(Comitato interministeriale programmazione economica) i 4 miliardi di
euro del Fas (fondo-aree-sottoutilizzate) per lo sviluppo e le infrastrutture
della nostra isola.
Lo sviluppo del paese parte dallo sviluppo del mezzogiorno, gli autonomisti
hanno un background ideologico e politico che mette al primo posto lo sviluppo
del territorio e il rilancio socio-economico attraverso azioni concrete quali:l’
infrastrutturazione di strade e autostrade, la fiscalità di vantaggio per le
imprese e il consolidamento delle bellezze naturali e culturali che favoriscono
l’incoming dei flussi turistici verso il sud.
L’Assessore Arnone attraverso le deleghe alla programmazione negoziata e lo
sportello Europa rilancia il ruolo della provincia come ente intermedio tra
cittadino e istituzione come previsto dalla Legge regionale 9/86.
Fa presente che qualche giorno addietro si è incontrato a Palermo con il
Dirigente generale alla Programmazione Dott. Bonanno per definire le modalità
di utilizzo del fondo Por (Programma operativo regionale) da parte del suo
Assessorato sull’Asse VI incontro che si è concluso positivamente.
Martedì prossimo alle 16:30 nella sala conferenze di via Acrone ad Agrigento
alla presenza del Presidente D’Orsi e dei funzionari regionali della
programmazione si svolgerà il Tavolo tecnico provinciale, secondo il calendario
allegato, per la presentazione della bozza di Linee Guida per l’attuazione
integrata dell’Asse VI del P.O. FESR 2007-2013.
Dal titolo “Asse VI sostenere un’attuazione eccellente del Fondo sociale
europeo e della programmazione sul sistema dei trasporti”, conclude l’Assessore
Arnone scaturiranno nuove opportunità di lavoro e crescita economica per la
nostra Provincia.