I Consiglieri Comunali Galvano, Lauricella e Hamel sull’ospedale di Agrigento

Il Capogruppo del Partito Democratico Angela Galvano, il vicepresidente del consiglio comunale Salvatore Lauricella ed il capogruppo dell’Italia dei Valori Nello Hamel ritengono inammissibile che siano sempre i cittadini a dover fare le spese  della cattiva gestione del denaro pubblico. Gli agrigentini, ancora una volta, sono vittime degli “interessi”di coloro, che noncuranti dei bisogni e dei diritti della gente, continuano a perpetrare comportamenti non solo illegali, ma anche gravemente pregiudizievoli di un bene primario qual’ è la salute dei cittadini.
Il diritto alla salute non può essere negato, è necessario tutelarlo.
Ed invece cosa accade?
La città si trova a vivere un incubo, entro 30 giorni l’ospedale dovrà essere evacuato.
Il capoluogo della Provincia rimane, così, privo di una struttura fondamentale quale l’ospedale “S. Giovanni di Dio”.
I consiglieri Galvano, Lauricella ed Hamel evidenziano come la chiusura di tale struttura vada a danneggiare non solo gli ammalati, ma anche i familiari dei pazienti, il personale medico, paramedico, amministrativo ed inservienti.
Troppi gli interrogativi che ognuno si pone e forte la necessità che si puniscano i responsabili di un tale danno alla collettività.
Pertanto, i consiglieri Galvano, Lauricella ed Hamel alla luce della drammatica e disastrosa situazione venutasi a creare, sostengono la necessità di  interventi da parte della Regione e del Governo che rassicurino la gente preoccupata ed indignata, nonchè che assicurino un servizio sanitario d’urgenza
Inoltre, nei prossimi giorni i consiglieri sottoporranno al Prefetto di Agrigento e al Presidente della Regione una serie di indicazioni possibili per tentare di dare una soluzione immediata ai problemi generati dalla chiusura dell’ospedale di Agrigento.