Consiglio Comunale di Agrigento sull’ospedale di Agrigento

comune di agrigentoAnche il Consiglio comunale, nella seduta di ieri sera, ha voluto approfondire la vicenda relativa al sequestro dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Su tale argomento i consiglieri Hamel, Gramaglia, Arnone, Lo Presti, Picarella, De Francisci, Cordova e Calabrese hanno energicamente sottolineato come la chiusura del nosocomio equivale ad un gesto discriminatorio nei confronti del quale ognuno dovrà assumersi le responsabilità e risponderne alla magistratura. Commenti articolati per un confronto costruttivo che riguarda la vita della comunità agrigentina e non solo; sulla chiusura del “San Giovanni di Dio” il presidente del Consiglio comunale, Carmelo Callari, ha annunciato la convocazione di un consiglio straordinario da tenersi presso la struttura sanitaria di contrada Consolida. Prima del dibattito sull’ospedale, dopo le formalità di rito, il Presidente Callari ha proceduto alla trattazione del punto relativo alla surroga del consigliere Francesco Alfano che, a seguito delle dimissioni di Indelicato, è subentrato a quest’ultimo. Alfano ha prestato giuramento e rivolto un saluto alla cittadinanza e al consiglio; presente anche il consigliere Picarella che, dopo un periodo di convalescenza, è stato calorosamente salutato dai presenti. Per quanto attiene gli argomenti iscritti all’ordine del giorno e discussi dall’Aula va annotata l’approvazione all’unanimità della modifica e l’integrazione all’articolo 79 del Regolamento di edilizia comunale che riguarda l’altezza degli immobili, costruiti prima del 1978, da adibire ad attività commerciali. Successivamente è stato discusso l’ordine del giorno sulla “Notte di San Calogero” a firma dei componenti della commissione consiliare “Bilancio”; su tale argomento, il presidente della commissione Cirino, ha espresso “perplessità sulla cifra di 80 mila euro spesa per uno spettacolo durato appena un’ora”. Anche il consigliere De Francisci ha evidenziato come la “spesa poteva servire per altre finalità”; sull’argomento sono intervenuti i consiglieri Arnone, Hamel e Salsedo che hanno sottolineato una “forte attenzione all’utilizzazione ottimale dei fondi per la cultura”. Il sindaco, Marco Zambuto, presente in Aula ha accettato il confronto costruttivo che riguarda le iniziative della Città dichirandosi disponibile a forme di collaborazione costruttiva con i consiglieri. Dopo tale intervento, la Presidenza, ha comunicato all’Aula l’esaurirsi dei punti iscritti all’ordine del giorno; nei prossimi giorni, dopo la conferenza dei capi gruppo, saranno fissate le date di convocazione del Consiglio comunale.