Il sequestro dell’ospedale, il procuratore: “Sono amareggiato, ma è stato un atto necessario”

renato_di_nataleIl procuratore Renato Di Natale interviene sulla vicenda del sequestro dell’ospedale di Agrigento. “Sono amareggiato – dice – ma è stato un atto necessario perchè abbiamo ritenuto preminente l’interesse a tutelare l’incolumità pubblica rispetto all’interesse all’assistenza ospedaliera ad Agrigento. La nostra inchiesta mira a garantire la pubblica incolumità nella ipotesi imprevedibile di un terremoto”.