Arnone plaude Zambuto e Luparello

Le dichiarazioni del sindaco Zambuto e del segretario cittadino del PD Piero Luparello sono state condivise in toto dal consigliere comunale Giuseppe Arnone il quale si dichiara soddisfatto del percorso che l’amministrazione sta intraprendendo.
Secondo Arnone “vi è un nesso forse per qualcuno non evidente ma in realtà di notevole sostanza tra la notizia degli scarichi fognari abusivi, che inquinano il mare tra le dune e il camping e la volontà nitidamente espressa dal Sindaco Zambuto di rilanciare l’amministrazione del cambiamento votata dagli agrigentini nel maggio del 2007. Agrigento – continua Arnone – è una realtà che ha enormi problemi di grandiosa drammaticità perché sconta molti decenni di malgoverno, corruzione, incapacità ed inefficienza.”
“In questo quadro,  – ribadisce il consigliere comunale del PD – ritengo ottima la scelta espressa dal segretario del PD Luparello di seguire con attenzione l’evolversi del confronto politico in vista del rafforzamento della giunta Zambuto con la immissione di alcune energie nuove e qualificanti che impegnino nel rilancio e nel risanamento della città le aree e le forze politiche disponibili all’impegno. E del pari è importante la successiva prospettazione del Sindaco che sposando anche le analisi di Luparello ribadisce che il suo orizzonte è mantenere pienamente fede alla volontà di chi lo ha eletto affinchè ad Agrigento comandassero gli interessi della città e dei cittadini e non più quelli dei partiti e ancor peggio delle correnti e dei gruppi di potere dei vari partiti.”
La proposta espressa da ultimo da Zambuto non può che stimolare l’ulteriore impegno dell’area democratica e di centrosinistra in favore della città e a valutare l’opportunità di investire in questo quadro per rafforzare il disegno del maggio 2007 risorse umane di prim’ordine in posti di responsabilità nel palazzo comunale sulla base di quel programma fortemente innovativo voluto dagli elettori. E fa benissimo, da ultimo, Luparello a porre il PD “in vigile attesa di tutto quello che riguarda le dinamiche ed i progetti politici che l’amministrazione Zambuto sta realizzando in favore della città” , nonché a preannunziare che “ogni qualsiasi decisione verrà vagliata attentamente dal partito relativamente ai progetti politici che Zambuto proporrà in favore del bene comune. Deve, altresì, osservarsi, che il giudizio positivo sul quadro amministrativo costruito al  Comune dal Sindaco Zambuto, dal Vicesindaco Muglia unitamente ai dirigenti prescelti discende dall’attività complessivamente posta in essere dai consiglieri del PD istituzionalmente più importanti, cioè dal Vicepresidente del CC Lauricella e dal capogruppo Angela Galvano, che pur facendo parte della conferenza dei capigruppo e presidiando il consiglio comunale non hanno mai rivolto censure o rilievi critici di un qualche tono al modo di amministrare di Zambuto, e ciò in totale coerenza con l’adesione sul punto a questa loro linea dei parlamentari di riferimento. L’unica critica tagliente che si ricordi è stata la solidarietà espressa da Messana ai “concittadini vegetali” oggetto, a suo dire, di “esecuzione sommaria” da parte dell’assessorato al verde pubblico.