Il Consigliere Provinciale Lazzano in difesa dell’operato del presidente D’Orsi

Lazzano comunica – Al Presidente D’Orsi attacchi ingenerosi durante l’ultima seduta del Consiglio Provinciale nella trattazione della relazione semestrale.Addirittura ad un anno si chiedono le dimissioni dello stesso.
Se ai Consiglieri Provinciali colleghi della minoranza non e’ sufficiente il risanamento delle casse della Provincia con l’abolizione di numerosi enti inutili, il rilancio del Cupa, il riassetto degli uffici, il dimensionamento di alcuni Dirigenti, la moralizzazione della macchina amministrativa,lo stanziamento di somme per la sistemazione delle strade provinciali,l’impegno sociale verso coloro che soffrono (vedi contributo alla LILT),lAssistenza nelle scuole ai disabili, ecc.ecc.ecc il problema non è nostro. Essersi impegnato al massimo per l’aeroporto, censire tutto il patrimonio dell’Ente,verificare la situazione dell’Edilizia scolastica, risparmiare canoni di locazione per immobili adibiti a scuole sparse in tutta la provincia dove e’ stato operato l’accorpamento con notevole risparmio di migliaia e migliaia di euro vuol dire che alla minoranza n tutto cio’ non interessa.. Questo ed altro ci si accinge ad adottare attraverso la promozione turistica del nostro territorio, se tutto cio’ non viene compreso non e’ colpa di D’Orsi e della sua maggioranza . Credo che sia colpa di una minoranza che fa acqua da tutte le parti. Persino il Capogruppo Di Prima ha recentemente rassegnato le dimissioni, non hanno una strategia vera di controllo e di verifica dell’attivita’ politico amministrativa dell’Amministrazione Provinciale; non assolvono, a mio avviso, al vero compito Istituzionale che la legge gli consente. Fra l’altro Presiedono le importanti commissione di controllo quali il bilancio ed il controllo sulle partecipate.Li sfidiamo alle cose concrete, se dopo verificheranno che le cose non funzionano saro’ il primo io stesso a criticare l’amministrazione.
Credo che D’Orsi stia cambiando davvero registro rispetto alle logiche del passato, perche’ ci si deve rendere conto che prima ancora di amministrare bisogna governarla questa Provincia. Conclude Lazzano – Credo che l’Amministrazione D’Orsi stia facendo cio’.-