L’Ato ai sindaci, giudizio positivo di Legambiente

È assolutamente positivo il giudizio che Legambiente di Agrigento esprime in merito alla nuova situazione venutasi a creare in seno all’ATO con la nomina di quattro Primi Cittadini nel nuovo C.D.A. e con la scelta di affidare la presidenza all’avv. Francesco Truglio.
“La scelta dei sindaci è assolutamente coerente rispetto a ciò che gli ATO sono nel resto del nostro Paese e cancella di fatto l’anomalia siciliana che a questi organismi ha cucito addosso una personalità giuridica, quella delle società per azioni, che anziché ottimizzare il servizio di raccolta lo ha peggiorato rendendolo enormemente esoso per le tasche dei siciliani e vantaggioso solo per gli amministratori, peraltro di nomina politica, che si sono via via accomodati ai posti di comando” affermano Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente, e Claudia Casa, dirigente agrigentina dell’associazione. Per i due ambientalisti si tratta di una scelta che anticipa praticamente di qualche mese ciò che avverrà in conformità al DDL regionale già approvato in Commissione Ambiente e fatto proprio dalla Giunta di Governo del Presidente Lombardo: “A breve – affermano Fontana e Casa – questo Disegno di Legge verrà portato in Aula per la sua approvazione definitiva da parte dell’ARS e tutti gli ATO siciliani, o, meglio, quelli che rimarranno in vita dopo la prevista riduzione, assumeranno la forma di Consorzi di Comuni, in cui gestore del servizio ed esattore del relativo tributo torneranno a coincidere nella persona dei Sindaci, che avranno appunto una responsabilità diretta e saranno impegnati in prima persona per garantire efficienza, efficacia ed economicità in uno dei settori più delicati e discussi degli ultimi anni”.
Per i due rappresentanti di Legambiente anche la scelta di far presiedere il nuovo CDA all’avv. Francesco Truglio è assolutamente azzeccata, alla luce degli ottimi risultati che lo stesso è stato in grado di produrre in seno all’ATO Trapani 2 Belice Ambiente: “Proprio nelle scorse settimane Belice Ambiente è balzata agli onori delle cronache nazionali come ATO più virtuoso della Sicilia che è riuscito a piazzare ben 4 Comuni del proprio ambito nella TOP 100 dei Comuni italiani premiati da Legambiente, con punte di eccellenza in fatto di raccolta differenziata che la dicono lunga sulla competenza dell’avv. Truglio, la cui nomina in seno al CDA dell’ATO AG2 prelude  ad un nuovo scenario per l’utenza agrigentina, fatto di reale aumento della percentuale di raccolta differenziata e di conseguente risparmio per le famiglie, oltre che ovviamente di rispetto per l’ambiente”.