Commissione Attività Produttive: Valutate le nuove competenze delle province in materia ambientale

Continuano i lavori della Commissione consiliare “Attività Produttive”, presieduta dal Consigliere Calogero Lo Leggio, che si è riunita nella sala della Presidenza del Consiglio Provinciale di Agrigento. All’ordine del giorno dei lavori le competenze che la Regione Sicilia ha trasferito alle Province, come è stabilito dalla gazzetta ufficiale della regione Sicilia  n. 28 del 19 giugno 2009. “Saranno ora le Province ad avere competenze sul rilascio delle autorizzazioni per le attività con un possibile impatto ambientale, con l’obiettivo -continua Lo Leggio- di garantire un’azione amministrativa che tenga conto dei principi di sviluppo sostenibile e della gestione eco-compatibile fissati dall’Unione Europea”.
Le Province sono autorizzate a comunicare al Dipartimento Regionale Territorio ed Ambiente l’elenco delle autorizzazioni adottate.
La riforma attuata fa riferimento all’art. 272 comma 2 del DL 3 aprile 2006 n. 152, secondo cui, per specifici impianti, individuati in relazione al tipo e alle modalità di produzione, le autorità competenti possono adottare apposite autorizzazioni di carattere generale. Tali autorizzazioni sono relative ad ogni singola categoria di impianti, nei quali sono stabiliti i valori limiti di emissione, le prescrizioni, i tempi di adeguamento, i metodi di campionamento e analisi, la periodicità dei controlli.
Il presidente Lo Leggio ha proposto di approfondire l’argomento, data l’importanza dello stesso, aggiornando i lavori della commissione “Attività Produttive” a venerdì 24 luglio, per poter così prendere visione dell’elenco delle attività sottoposte ad autorizzazione delle Province della Regione Sicilia.