Canicattì, incidente auto-furgone: un morto

incidente2E’ Giuseppe Marco Bonelli, 18 anni, la vittima dell’incidente stradale che si è verificato lungo la strada statale 640, che collega Agrigento con Caltanissetta, fra i bivi di Canicattì nord e sud. Bonelli era alla guida della Fiat Panda che si è scontrata frontalmente, per cause ancora in corso d’accertamento da parte dei carabinieri del nucleo radiomobile di Canicattì, contro un furgone Fiat che proveniva dall’opposto senso di marcia. Nonostante sia subito arrivato un elisoccorso del 118 che ha trasportato il giovane all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì, Bonelli è deceduto prima dell’arrivo al pronto soccorso. Ferita in maniera grave la giovane che viaggiava con il diciottenne e che è stata ricoverata al nosocomio di Canicattì. La statale è bloccata in entrambi i sensi di marcia e al momento si è formata una coda lunga 4 chilometri.

E’ stata trasferita in elisoccorso all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, dopo essere stata ricoverata e stabilizzata al nosocomio di Canicattì, la giovane donna, Silvia Maria Angilella, 21 anni, di Caltanissetta, che è rimasta coinvolta nell’incidente mortale lungo la statale 640 che è costato la vita a Marco Giuseppe Bonelli, 18 anni, pure lui di Caltanissetta.I due a bordo di una Fiat Panda vecchio modello erano diretti alla spiaggia di San Leone, ad Agrigento, quando fra i bivii di Canicattì nord e sud hanno sbattuto frontalmente contro un furgone guidato da un uomo di Messina che è rimasto illeso, ma sotto choc. Secondo i medici dell’ospedale di Canicattì, le condizioni di Angilella sono disperate.