Naro. Progettata la riqualificazione urbana di via Archeologica e del quartiere Chianu Conti.

Il Sindaco Pippo Morello ha firmato le istanze per l’inclusione di due proposte progettuali di riqualificazione urbana nel parco-progetti regionale dell’Assessorato Regionale Lavori Pubblici.
La creazione del parco progetti è prevista nell’avviso pubblicato nella GURS del 17 aprile scorso ed i Comuni dovevano chiedere l’ammissione dei loro progetti entro e non oltre due mesi dall’avviso.
Le proposte presentate all’Assessorato regionale dei Lavori Pubblici riguardano entrambe il programma di restauro, valorizzazione e riutilizzo del patrimonio storico-architettonico del centro storico narese. La prima prevede un importo complessivo di un milione e 295 mila euro ed interessa la riqualificazione della Via Archeologica, ri-progettata con le previsioni del rifacimento della rete fognaria e della sede stradale, con pavimentazione a riquadri di basolato in pietra calcarea bianca bocciardata. La seconda proposta prevede invece un importo complessivo di un milione e 300 mila euro ed interessa la riqualificazione del quartiere del Chianu Conti che pure verrà abbellito ed ammodernato con il rifacimento delle condotte idriche e fognarie, con la nuova illuminazione e la nuova pavimentazione.
“Abbiamo scelto la Via Archeologica perché la sua riqualificazione è imposta sia dal fatto che essa è la principale via di accesso al Castello Medievale sia dal fatto che sono già state ammodernate ed abbellite tutte le scalinate, le vie, i cortili e gli slarghi che si affacciano su di essa” ha dichiarato il sindaco Morello.
“Inoltre, abbiamo scelto un altro importante quartiere, ‘u Chianu Conti, cioè il quartiere che sorge attorno a piazza Gaetani, perché per troppo tempo esso è stato dimenticato dagli interventi pubblici. In proposito, devo ringraziare l’UTC (e, in particolare, l’architetto Gallo ed il geometra Comparato) per la celerità e la professionalità con cui hanno predisposto gli elaborati tecnici e gli atti amministrativi relativi alla riqualificazione urbana di tale quartiere.
Adesso, con l’inserimento di queste due proposte nel parco-progetti regionale, diventerà più agevole reperire le fonti di pubblico finanziamento esterno per riqualificare importanti zone del centro storico della nostra Città. In questo modo, Naro può migliorare ed ampliare la propria offerta turistica, basata principalmente sul Castello Medievale, sul Duomo Normanno, sulla Chiesa gotica di Santa Caterina, sulle splendide Chiese e Palazzi barocchi e sulle Mostre Permanenti dell’abito d’epoca, delle macchine di Leonardo, dell’arte grafica e della stampa antica” ha concluso il sindaco.