Cooperative sociali, assistenti senza stipendio. Intervento dei consiglieri del PD

I consiglieri comunali del PD Galvano, Lauricella e Calabrese hanno presentato un’interrogazione sui ritardi nei pagamenti  alla Cooperativa Sociale Papa Giovanni  XXIII per i servizi socio-assistenziali che rendono ai dei minori immigrati non accompagnati.

Nel corso dell’ultimo anno le organizzazioni cooperativistiche e le cooperative sociali hanno avviato numerose iniziative per stabilire le modalità operative finalizzate a riconoscere quanto dovuto alle cooperative sociali che si occupano della loro assistenza presso le Comunità Alloggio.

Le cooperative, i loro lavoratori e le associazioni di categoria cui aderiscono, hanno più volte realizzato delle manifestazioni volte alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica, della classe politica nazionale e regionale e degli Amministratori degli Enti Pubblici sui ritardi nei pagamenti per i servizi socio-assistenziali che le cooperative sociali garantiscono con professionalità e dedizione, impegnando le relative risorse umane nell’espletamento dei servizi.

La Cooperativa Sociale Papa Giovanni XXIII, opera nel Comune di Agrigento da 4 anni attraverso la gestione di 2 Comunità Alloggio per minori immigrati non accompagnati, garantendo occupazione a 15 lavoratori che però non percepiscono gli stipendi da oltre 11 mesi malgrado la Regione abbia già assegnato al Comune la somma € 263.703,63.

Per questo motivo i consiglieri chiedono che l’Amministrazione intervenga tempestivamente presso il Dirigente per far predisporre il pagamento alfine di regolarizzare le posizioni debitorie. Tutto ciò per evitare ulteriori gravissimi disagi a tante famiglie e a tanti minori immigrati assistiti.