Racalmuto, ricerche tecniche per trovare Rizzo

4Di Angelo Rizzo, il bracciante agricolo di 49 anni di Racalmuto, scomparso da venerdì mattina, ancora, nessuna traccia. Nonostante durante la mattinata, a Racalmuto e in tutto l’Agrigentino si sia diffusa la notizia che l’uomo era stato ritrovato ucciso ed in fondo ad un pozzo, ogni ricerca da parte dei carabinieri ha dato, fino ad ora, esito negativo.  Le speranze di ritrovare il quarantanovenne ancora in vita, con il passare delle ore, sono però ormai diventate sempre più deboli. I carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Maria Antonia Di Lazzaro e dal capitano della compagnia di Canicattì Diego Polio, continuano, intanto, ad interrogare parenti ed amici di Rizzo e stanno passando ad una fase più tecnica delle indagini: non si cerca più con i cinofili e con l’elicottero ma si studiano, infatti, i tabulati telefonici e le cellule agganciate quel venerdì mattina dai cellulari di quanti si trovavano in contrada Oliva, laddove il bracciante agricolo si era recato, come ogni giorno, per lavorare la terra e laddove è stata trovata la sua Golf bruciata e delle tracce di sangue.