Lotta alla disoccupazione e rilancio dei comuni i temi al centro del convegno Anci

Lotta alla disoccupazione e possibilità che i comuni dell’agrigentino facciano sistema tra di loro, e con le parti sociali. Sono stati questi i due punti principali, affrontati nel corso del convegno annuale dell’Anci, che si è svolto a Casteltermini. Nel cento montano si sono ritrovati i sindaci dell’agrigentino, il presidente della provincia, Eugenio D’Orsi e il segretario generale dell’Anci, Andrea Piraino. Nel corso dell’incontro sono stati sollevati temi caldi per la risoluzione della crisi economica agrigentina e il rilancio dei comuni. “Molto spesso c’è un senso di impotenza nella gestione degli enti, perchè gli enti stessi sono ingessati dai parametri del patto di stabilità, ha detto il presidente Eugenio D’Orsi, che ha anche sostenuto la possibilità di creare un sistema tra i comuni e le parti sociali, con la regia della provincia.

Si è parlato anche di lotta alla disoccupazione, da vincere creando un dialogo con la Regione, soprattuto in merito all’avvio delle procedure per i Por 2007/2013.

“Il bilancio del convegno, dicono Nuccio Sapia, sindaco di Casteltermini e Giuseppe Amoroso, presidente del consiglio comunale, non può che essere positivo. Il nostro comune ha avuto la possibilità di ospitare i maggiori rappresentanti politici e sociali della provincia, sollevando, con questi, argomenti di urgente interesse per le nostre collettività. Adesso si dovrà passare all’azione, seguendo la scia lanciata da questo importante momento di incontro”.

Al convegno Anci sono intervenuti anche Marco Zambuto, sindaco di Agrigento, Massimo Muglia, vice sindaco della città dei templi, Mariella Lobello (CGIL), Aldo Broccio (UIl). Aldo Migliara (CISL).