Incentivo all’esodo, dipendente Telecom ottiene il beneficio della tassazione al 50%

La Commissione tributaria di Agrigento presieduta dal presidente Vittorio Lo Presti, ha accolto il ricorso di un dipendente Telecom rappresentato e difeso dall’avv. Luigi Ventriglia, avente ad oggetto incentivo all’esodo per l’anno 2004. Allo stesso ricorrente era stata applicata un’aliquota piu’ alta del dovuto, e quindi in violazione  della direttiva del Consiglio dell’Unione Europea 76/207 che non consente differenza di trattamento fondata sul sesso al momento della costituzione o dello scioglimento del rapporto di lavoro.

In conclusione il dipendente al quale era stata negata l’agevolazione fiscale prevista dall’art.19 del D.p.r. 917/1986 per godere del beneficio della tassazione al 50%, ha con questa sentenza riottenuto il beneficio negato in precedenza.