Favara, acqua “salata”. Intervento del consigliere Castronovo

calogero_castronovo1Monta la preoccupazione tra i cittadini favaresi che da alcuni giorni si vedono notificare bollette relative al canone idrico, alcune delle quali risalenti addirittura al 1995. Un errore? Una forzatura della pubblica amministrazione? O un atto dovuto?
A tal proposito interviene il consigliere comunale Calogero Castronovo che dichiara: “Molta gente si trova nell’impossibilità di pagare la bolletta corrente, figurarsi quelle arretrate. Occorre, in ogni caso, un provvedimento amministrativo per dilazionare nel tempo la riscossione, se dovuta”. Castronovo invita l’amministrazione comunale a mettere a regime i tributi locali evitando che i contribuenti siano chiamati oggi a pagare il canone acqua relativo al 2005 o agli anni pregressi, anche perché col passare del tempo si insinua il sospetto che si sia già pagato o di aver perso le pezze giustificative.