Presto in aula ddl su gestione pubblica risorse idriche. Panepinto (PD): Soddisfatto per condivisione capigruppo

Si è riunito oggi nella sala Gialla di palazzo dei Normanni il comitato dei comuni contrari alla privatizzazione dell’acqua . Un centinaio di amministratori locali ha partecipato all’incontro con il presidente dell’Ars, Francesco Cascio e con i presidenti dei gruppi parlamentari.  Un incontro voluto per esporre i punti principali del ddl, di iniziativa dei Consigli Comunali che  dovrebbe regolamentare  la gestione pubblica delle risorse idriche in Sicilia.  “L’acqua è un bene primario – ha sottolineato il parlamentare regionale del Partito democratico,  Giovanni  Panepinto – e come tale non può essere affidato alla gestione privata. I comuni che hanno aderito al coordinamento – ha ricordato – hanno fatto di questo concetto il simbolo della battaglia inserendo nei propri statuti comunali il principio  dell’acqua come bene comune e  quindi privo di rilevanza economica. Sono molto soddisfatto – ha concluso il parlamentare –  per la condivisione espressa da tutte le forze politiche presenti all’Ars”. Il dibattito si è chiuso con l’impegno, da parte di tutti i presidenti dei gruppi parlamentari, ad affrontare la problematica nel più breve tempo possibile. Un impegno condiviso dal presidente Cascio, che ha mostrato la disponibilità ad accelerare l’iter del ddl.