Aragona, Tedesco annuncia: “Risanato il bilancio”

Con un’analisi dettagliata dell’opera di risanamento economico- finanziario, il sindaco  Alfonso Tedesco, ha intrattenuto, ieri sera, domenica 5 luglio, per circa un’ora i cittadini aragonesi.

Il processo avviato il secondo semestre del 2007 e portato avanti per tutto il 2008 ha permesso all’Amministrazione di chiudere il bilancio del 2008 con  un avanzo di € 390.000,00, realizzando un obiettivo senza precedenti, indispensabile, per ossigenare le casse comunali.

“I problemi economici- dichiara Tedesco- ,tuttavia, insistono e sono abbastanza seri.”

È necessario, infatti, ricostituire, al più presto, la somma di

€ 2.250.000,00 non vincolata dell’opera pubblica e utilizzata dalla precedente Amministrazione per spese correnti.

Per allineare il bilancio e risolverne i problemi strutturali si dovranno ridurre ulteriormente le spese, tagliando alcuni servizi, ed ampliare le entrare .

Tutto ciò non passerà attraverso un aggravio delle tasse, ma attraverso  il recupero e le variazioni dell’ICI, il recupero TARSU, la regolarizzazione degli allacci d’acqua e gli oneri di sanatoria, tutte entrate straordinarie che non andranno, certamente, a ledere i cittadini virtuosi e leali.

“Solo dopo aver risolto questo grave problema, che incide profondamente sull’azione amministrativa, sarà possibile garantire tutti quei servizi che vengono finanziati con fondi comunali.”

E passando all’analisi delle voci di bilancio Tedesco aggiunge: “Le voci del bilancio consuntivo del 2008 riguardano, purtroppo, solo spese obbligatorie, che non danno spazio agli investimenti e non riescono a garantire adeguatamente i servizi.”

“La speranza- conclude il sindaco- è riposta sulle entrate straordinarie della sanatoria e  degli oneri concessori che permetterebbero all’Amministrazione di avere un margine di disponibilità da orientare verso gli investimenti per la manutenzione urbana, la pubblica illuminazione e i servizi di prima necessità.”