Comunicato Stampa dell’ex Sindaco Aldo Piazza

ALDOPIAZZA2Non mi confronto con chi non è degno della mia attenzione, lo faccio solo con i miei simili. Sono stato sfidato dal consigliere comunale Giuseppe Arnone ad un confronto televisivo sul tema del dissesto finanziario del Comune di Agrigento. Laddove si fosse trattata di un’occasione di dialogo costruttivo, sarei stato felice di prendervi parte, riconoscendola come un’opportunità per ribadire la verità dei fatti. Invece, conscio del fatto la politica di Arnone si nutre solo di sterili polemiche, rimando volentieri al mittente questo inutile invito.
Arnone continua a provocare e sfidare tutti, ma nessuno è disposto ad accettare, non per paura, ma perchè nessuno vuole più avere a che fare con lui, neppure gli stessi membri dcel suo partito. Tutti lo evitano.
Comunque, affinché se ne abbia memoria, vorrei evidenziare come la mia amministrazione non solo non abbia contribuito a creare il dissesto a cui oggi assistiamo, ma che anzi, attraverso il pagamento di enormi debiti fuori bilancio, e la stipula nel 2004 di un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti, ha rappresentato per la città di Agrigento una parentesi di ottima amministrazione, forse senza eguali.
Peraltro, a proposito delle responsabilità politiche di Arnone, oggi assurto al ruolo di paladino difensore del sindaco Zambuto,  si potrebbe citare la questione delle cosiddette Somme Urgenze che ha partorito solo costosissima cartaccia,  Settecento milioni di vecchie lire bruciate.
Quindi, mi sottraggo alla rissa da bassifondi nella quale Arnone mi vorrebbe trascinare e proseguo il mio cammino umano e politico a testa alta.
Aldo Piazza