I sindaci appartenenti all’Ato Ge.S.A. AG 2 convocano i sindacati

Dopo quattro giorni di assemblee e sit in dei netturbini davanti i locali della GESA e oggi davanti la prefettura, i sindaci, dopo aver chiesto le dimissioni di tutti i componenti del CDA, si occupano in prima persona di seguire la vertenza con i lavoratori che chiedono il pagamento dello stipendio e scongiurare altre giornate di protesta che vedrebbe, ancora una volta, i paesi sommersi dai rifiuti.

L’appuntamento è per mercoledi prossimo nel palazzo di città.

“Riteniamo essere un segnale molto importante la convocazione dei Sindaci, appartenenti al’ATO GESA AG 2, alle organizzazioni sindacali, per esporre un piano che tende a superare la crisi, se non strutturalmente, almeno per alcuni mesi. Il tempo necessario affinchè si possa arrivare ad una seria riforma degli ATO con la speranza di avere  una gestione oculata che consenta di pagare puntualmente i lavoratori” dice Alfonso Buscemi segretario generale della CGIL.